La Biblioteca nascosta….”

La mission dell’evento sarà quella di aprire lo scenario a significative realtà presenti sul territorio non sempre valorizzate; si pensi a biblioteche pubbliche, biblioteche specializzate in settori “altri”, alle biblioteche per i pazienti, etc…, con le quali poter stabilire solide interconnessioni. Questo permetterà, sia di valorizzare e potenziare i patrimoni esistenti, sia di facilitare sempre più gli utenti, affinché conoscano la loro esistenza ed i servizi offerti.
A tal proposito, abbiamo pensato ad un piccolo percorso fotograficodurante il convegno, che metta in luce il lavoro di quelle biblioteche ‘nascoste’, poco conosciute ma con grandi patrimoni umani. Sarà un viaggio nel nostro territorio ma, siamo sicuri, ognuno ritroverà un pezzetto delle proprie realtà ritrovando il senso della mission dell’essere un bibliotecario.

 

The hidden Library …”

The “mission” of the event is the opening of the scenario to significant local realities  that are not always sufficiently promoted; public libraries, libraries specialized in “other” fields, patient libraries, etc.. With these “hidden libraries,” we aim to establish solid interconnections. This will allow both to enhance and strengthen their existing resources and to facilitate users more and more in knowing their existence while making the access to their services easier.
In this regard,  the conference participants  are invited to  a“small photographic journey”, which would highlight the work of those “hidden” libraries, which are little known, but  have a great human heritage. It will be a journey in our territory but, we are sure, everyone will find a piece of one’s own reality rediscovering the sense of the “mission” of being a librarian.

 

Foto: Bibliotheca-Labyrinthus Aedificium

Photo: Bibliotheca-Labyrinthus Aedificium

Fonte : Il nome della Rosa – Umberto Eco – WikimediaCC BY-SA 4.0 Photo Source: Il nome della Rosa – Umberto Eco – WikimediaCC BY-SA 4.0